Un granuloma può essere un pericolo per la salute

Il granuloma è la conseguenza di una infezione batterica della parte più interna del dente, la cosiddetta “polpa dentaria”, è il segno dell’infezione ed è presente quando la polpa “è morta” o in seguito ad una devitalizzazione incompleta o che comunque non è stata in grado di eliminare il problema.
Il granuloma può non farsi sentire, oppure dare problemi molto modesti quando si mastica. A volte può manifestarsi con un ascesso o con una fistola dalla quale drena del pus. Tuttavia, anche se silente, può essere pericoloso per la tua salute! Infatti anche se non ci sono sicurezze sul danno diretto ad organi distanti dal dente, gli studi sono assolutamente concordi sul fatto che un granuloma non è un evento isolato e, al contrario, ha effetti su altre parti del corpo.
Questa branca recente dell’odontoiatria che esplora le relazioni tra infezioni dentali e malattie sistemiche, ha preso il nome di “Endodontic Medicine”
• Ci sono vari fattori che mantengono un elevato stato di infezione cronica nell’organismo passando dal granuloma al sangue
• Lo stato di infiammazione cronica (granuloma) così come la sua manifestazione acuta (ascesso) sono implicati con malattie di altri organi del corpo
• Vi sono relazioni tra malattia apicale (granuloma) e diabete
• La presenza di granulomi può essere associata ad un cattivo controllo della glicemia nel paziente diabetico scompensato.
• Il paziente diabetico presenta un maggior numero di granulomi, una maggior probabilità di avere infezioni asintomatiche, presenta lesioni di dimensioni più grandi e la guarigione delle lesioni dopo la terapia è più problematica.
Una quantità crescente di studi scientifici sta mettendo in relazione il granuloma con malattie sistemiche come il diabete. Oggi sappiamo che un paziente diabetico avrà più facilmente problemi di salute orale, ma anche che l’infezione dentale può contribuire allo svilupparsi del diabete e delle sue complicanze.

Informazioni tratte da J. J. Segura-Egea e Colleghi (Università di Siviglia, Spagna)
“Endodontic medicine: connections between apical periodontitis and systemic diseases.”
Pubblicate su “International Endodontic Journal 2015; 48: 933-51”

Salvare un dente conviene

Ti hanno detto che un dente con un granuloma deve essere estratto?

Sbagliato! Quel dente molto spesso può essere salvato.
Oggi le tecniche endodontiche consentono di recuperare molti denti “che hanno un granuloma” e anzi le percentuali di guarigione che si possono ottenere solo con una semplice devitalizzazione superano in molti casi il 90%.
Rivolgendosi ad un Endodontista si ha la sicurezza di essersi messi nelle mani di un Professionista competente e preparato. Consultando i siti internet della Società Italiana di Endodonzia (http://www.endodonzia.it/ricerca-odontoiatri/) o della Accademia Italiana di Endodonzia (http://www.accademiaitalianaendodonzia.it/soci/Attivi/) potrete trovare l’Endodontista Socio Attivo più vicino a voi.
Salvare denti che hanno un granuloma vuol dire risparmiare in termini biologici, in termini economici e, da non sottovalutare, in termini di tempo. In termini biologici perché un dente risanato è una struttura del corpo del paziente ed è più duraturo, nel medio-lungo termine, rispetto ad un impianto.
In termini economici perché, in molte situazioni, curare e ricostruire un dente che presenta un granuloma costa la metà rispetto alla sola estrazione ed al conseguente inserimento dell’impianto. Il costo per salvare un dente è ancora più ridotto se si considera che al costo dell’impianto va aggiunto quello della corona che necessariamente andrà inserita. In termini di tempo perchè molto spesso è possibile curare il dente con una sola seduta.
Prima di estrarlo  “perché ha un granuloma” consulta un Endodontista.
Contattaci: lavoriamo per salvaguardare la tua salute!